Scooteristi che passione…

noe-2.jpg

Stamattina mi stavo recando al lavoro come tutte le mattine. Dopo aver percorso la sempre incasinatissima tangenziale ho raggiunto la mia uscita, girato a destra, superato una rotonda e mi sono immesso in una strada a doppia corsia per parte. Essendo la corsia di destra intasata dalle lumache mi sono infilato bello allegro nella corsia di sinistra, quando ad un certo punto vengo raggiunto da uno scooterone, che mi si è incollato al paraurti posteriore. Imperterrito ho proseguito per la mia strada: la corsia di destra era una processione, di qui si viaggiava benone. Giunto ad una rotonda, ho proseguito dritto e lo scooterone mi è rimasto appiccicato al culo, sempre scalpitante. Raggiunta un’altra rotonda ho messo la freccia a sinistra per indicare la direzione che intendevo prendere. Poi mi son dovuto fermare per dare la precedenza ad un’automobile che stava sopraggiungendo, quando questo scooterone si è infilato alla mia sinistra (notare bene: avevo inserito la freccia a SINISTRA!) tra la mia auto ed il marciapiede, poi il conducente ha cominciato ad imprecare. Io non ci ho fatto caso, così, appena la rotonda era libera, son partito. Ma era partito anche lo scooterone, che per non cadere nell’aiuola centrale ha sbandato verso destra costringendomi ad una manovra piuttosto brusca. Gli ho suonato, e lo scooterista, che era ancora lì al mio fianco, continuava ad imprecare. Così ho abbassato il finestrino e gli ho urlato: “Occhio, che se ti vengo addosso sei te che ti fai male!“.

Lo scooterista continuava ad imprecare e a fare gestacci. Nel frattempo però eravamo giunti ad un’altra rotonda: lui ha girato a sinistra, io invece a destra. Nel separarci gli ho mandato un vaffa, poi ho proseguito per 500 metri: semaforo, tutti fermi. Mentre aspettavo il verde ho notato nello specchietto questo scooterone che sopraggiungeva a tutta velocità fino a raggiungermi. Accostatomi nuovamente il tizio ha urlato: “Te sei un uomo morto!“, dopodiché, senza che io potessi anche solo pensare di aprire bocca, si è girato e se n’è andato verso, suppongo, la sua destinazione. Lasciandomi basito per questa sua ultima uscita che, onestamente, non ho capito quale risultato avrebbe dovuto portare. Visto che aveva una gran fretta mi ha stupito infatti che avesse trovato il tempo di venire a cercarmi ancora una volta…

Ripartito, dopo due minuti sono arrivato in ditta. E mi son fatto la mia giornata come se niente fosse…

Morale: ce n’è di gente malata in giro…

Annunci

16 Risposte

  1. mah…mah…mah…..non ho parole! che gente demente c’è al mondo?!?! O__________O

  2. “Te sei un uomo morto”, e parte a razzo. Cos’era, una macumba?
    Rubens, devi portarti dietro un registratore con delle belle cristonate…doc. 🙂

  3. la vignetta è veramente bella 😀
    Per quanto riguarda il post, io sono per il rilascio della patente solo dopo aver passato un test psicoattitudinale 😉

  4. Bdp: me lo chiedo sempre anch’io, tutti i giorni… 😐

    Nita: le cristonate d.o.c. ce le ho sempre con me, memorizzate nel cell. Ma in casi del genere non ho bisogno di quelle, ci pensa già la mia lingua. Macumba? Non credo a queste cose…

    Giuy: basterebbe?

  5. Una femmina ad uno stop, solo perchè mi stavo facendo piano piano avanti per passare, mi ha dato della putt..na.. Che devo fare? Gliene dico 4 anch’io dopodichè vado per la mia strada…

  6. Assurdo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    io nn so se sarei rimasta calma!!!! 😦
    bacioni Mary

  7. ma moooooooolta di gente malata!

  8. Esilio: è la stessa cosa che ho fatto io, sono andato per la mia strada. Solo che il mio rivale ha anche voluto inseguirmi…

    Mary: o rimanevo calmo, o scendevo e gli spaccavo il muso davanti a tutti. Ho scelto così, in fondo sono una persona piuttosto mite…

    Coniglia: 😉

  9. te sei un unomo morto???!! ma chi era un supereroe mascherato? Ora, io sono una donna, ma te cosa faresti a una che ti fa prendere un semaforo rosso e un passaggio a livello chiuso perchè si sta truccando controllando il restauro della Sistina nello specchietto retrovisore? ecco, sono scesa, le ho bussato sulla portiera e le ho detto di darsi una mossa, che tanto non aveva speranze di migliorare la situazione…ok, tu sei più diplomatico di me, il mio primo istinto è stato cacciarle lo spazzolino del rimmel in un occhio!

  10. dipende…chiaramente non deve essere uno di quei test che troviamo nei giornaletti 🙂

  11. MariCri: mascherato mica tanto… Diplomatico io? Ceeeeeerto, ma se mi fan girare le balle vedi dove va la diplomazia… 😀

    Giuy: nemmeno nelle patatine però… 😉

  12. secondo me voleva dire
    tu sei un uomo corto o
    tu sei un uomo molto … e poi si è fermato

    credo che sia meglio pensare così … altrimenti di uomini morti ce ne sarebbero in giro.
    Clio

  13. ….ma….era esaurito lui li!!!!!!!!!perdere addirittura tempo cambiando strada X VENIRE A MINACCIARTI????non ho parole…O_____o….poi capirai cosa ti fa…ti manda una miriade di centauri sotto casa?!?!???ma che tristezza….e che inquietudine!!!io con gente cosi in giro comincio ad aver paura!!!

  14. Corto mica tanto, sono 1 metro e 81. Molto può darsi, supero i 90 kg… 😉

  15. Patty: sto seriamente prendendo in considerazione l’idea di andare in giro armato… 😕

  16. c’è gente davvero fuori, gente sull’orlo di una crisi di nervi!!
    ma vivete sereni cacchio!! è cosi bella la vita, e ci si incazza per nulla! boh

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: