Chi se n’è accorto?

mappa-bolide.jpg

Sabato sera, verso le 23.45, ho lasciato la mia solita gelateria per dirigermi in un paese vicino dove ero atteso da un gruppo di amici. Superato il ponte del nostro locale fiume (il Chiese) invece di tenere la provinciale ho distrattamente svoltato a sinistra, seguendo il percorso che faccio solitamente per recarmi al lavoro. Poco male, ho pensato, mi ricollegherò dopo il semaforo… Quindi ho proseguito, ma poco dopo un bagliore mi ha distratto: un bagliore proveniente da dietro di me. Ma non un bagliore da fari abbaglianti, bensì qualcosa di più intenso. Ma così intenso da illuminare tutto il cielo, come se si trattasse di un temporale. Strano, mi son detto, c’era sereno un minuto fa. Così mi sono autoconvinto di essermi sognato quel bagliore ed ho raggiunto gli amici. Uno di questi, ridendo, ha affermato che si sarebbe potuto trattare quasi certamente di un autovelox, ma avevo escluso da subito questa ipotesi: nonostante un limite di velocità, 50 km/h, ridicolo per una strada dritta in mezzo al nulla, e che infatti nessuno rispetta alla lettera (nemmeno gli stessi vigili), in quel punto non avevo ancora raggiunto la velocità prevista dal codice. E poi il flash dell’autovelox è identico a quello di una normale fotocamera, mentre il bagliore che ho visto sembrava molto più imponente. Alla fine mi convinsi che, forse, quel bagliore me lo ero sognato. Anche perché, così come pochi minuti prima, il cielo era perfettamente sereno, e soprattutto non riuscivo a notare altri bagliori in lontananza.

Ebbene, qualcuno di voi ha avuto la mia stessa visione sabato sera? Parlo soprattutto con chi di voi vive al nord Italia, e vi dico così perché questo bagliore non solo c’è stato veramente, ma si è visto piuttosto nitidamente in diverse regioni, dal Piemonte al Veneto, dalla Svizzera alla Toscana. Cos’era? Un meteorite. O meglio, un bolide.

Per bolide si intende un meteorite che, attraversando l’atmosfera terrestre, dà vita ad eccezionali fenomeni luminosi ed acustici provocati dall’attrito del “sasso” con i vari strati atmosferici. Praticamente, sono stato inconsapevolmente testimone di un evento astronomico piuttosto raro e spettacolare. Mi rincresce solo che, essendo in macchina e con la testa altrove, non l’ho visto così bene come invece, da appassionato di astronomia quale sono, avrei voluto. Non so dirvi se questo bolide s’è schiantato al suolo e dove, né se invece s’è spaccato prima di toccare terra (e credo, per nostra grande fortuna, che sia stato così), però mi chiedo come mai i giornali e i tg nazionali non hanno nemmeno minimamente menzionato la cosa, presi come sono da campagne elettorali e festival di Sanremo. Eppure ci sono forum su internet zeppi di testimonianze in merito: vi mando in particolare a questo sito, da dove ho preso l’immagine che vedete qui sopra (sulla quale potete peraltro cliccare per collegarvi proprio alla pagina dedicata a questo fenomeno) e da dove potrete estrapolare mille altre informazioni utili. Buona lettura!

Annunci