Incontri al buio

Bedizzole (BS), sabato 15 marzo, ore 13.30: partenza da casa, destinazione Bologna. Esco dal cancello, destra, sinistra, freeeeena! Un cretino, che evidentemente aveva fretta, ha pensato bene di affrontare una curva a sinistra completamente giù di mano, incurante del mio arrivo. Morale: un bello spavento per me, mentre quell’altro ha proseguito sempre incurante del tutto. Il viaggio è cominciato proprio bene, oh… 😕

Carpi (MO), ore 14.45: l’infotraffico comunica code e carichi dispersi nei tratti autostradali modenesi. Ma che cavolo, pure il sabato pomeriggio? Uffa… Siccome non avevo né fretta di arrivare, né voglia di farmi le code, decido di uscire a Carpi e di farmi un po’ di provinciali e di campagne. Tanto conosco molto bene quelle strade…

Ore 15.40: arrivo a Borgo Panigale. Ore 16.50: parcheggio la macchina. Dovete sapere che già prima di partire mi ero documentato sui parcheggi di Bologna e su come raggiungerli. Sapevo anche che avrei trovato traffico, ma non avrei mai sospettato che TUTTI si sarebbero recati in centro città e che quindi TUTTI avrebbero voluto parcheggiare la macchina. Nella sfortuna però mi è andata bene: ho trovato posto presso il parcheggio (coperto) di un centro commerciale, con tre ore di sosta gratuita. Almeno quello…

Ore 19.00: dopo un giretto a piedi in centro torno alla mia macchina. Già che ci sono spendo qualche minuto nel centro commerciale, senza però trovare nulla di particolare, poi parto con destinazione il luogo stabilito per il raduno, un parcheggio di “scambisti” (e già il soprannome è un programma…). Giungo là alle 19.40, in anticipo di 20 minuti. A me non piace far aspettare la gente, preferisco un grande anticipo ad un leggero ritardo. Mando un sms e accendo una sigaretta. Mi basta un minuto per capire che il parcheggio non è frequentato da scambisti, ma da altre presenza inquietanti: c’erano diverse macchine che continuavano a girare all’interno del parcheggio (peraltro immenso), come se fossero alla ricerca di un posto. Peccato che oltre alla mia non vi erano altre vetture in sosta… Finché un automobilista si avvicina alla mia macchina col finestrino abbassato. E mi guarda. Io lo scruto con lo sguardo: sarà qui per il raduno? Ad un tratto ‘sto tizio annuisce con la testa e fa un sorrisetto compiaciuto. Oh madonna, altro che scambisti: questo è un parcheggio di gay… 😯 Infatti, senza dire nulla, rispondo al tizio facendo no con la testa, così costui se n’è ripartito evidentemente alla ricerca di qualche altro compagno… La scena si ripete dopo 5 minuti, al che comincio ad innervosirmi, finché, finalmente, alle 20.05 vedo dall’altra parte del parcheggio alcune persone in piedi. Le raggiungo…

Finalmente, il tanto atteso incontro. Patty, Selma e Bdp, organizzatrici del raduno, si trovavano già lì insieme ad Adamo e a tre componenti della JJ Tribù (perdonatemi ma non ricordo quali fossero per esattezza). Poi siamo partiti e ci siamo diretti in centro, dove si trovava la nostra trattoria. Là ci hanno raggiunti Mafalda (una derelitta sola, purtroppo: Callista s’è ammalata proprio ieri… 😦 ) e Ramskilo insieme ad alcuni suoi amici che l’hanno accompagnato. Infine, dopo quasi mezz’ora di attesa (e di stomaci brontolanti) ci ha raggiunto Jury lo Stupido (che poi stupido non è). Conclusione: 13 a tavola! 😯

Scorpio e le Bolognocche

Che dire, è stata una splendida serata. Ho conosciuto dei ragazzi simpatici, mi sono trovato bene. Le Bolognocche, come dice il soprannome, sono effettivamente tre gnocche, ma soprattutto tre brave e simpaticissime ragazze. Anche Mafalda mi ha dato un’ottima impressione di se: sempre sorridente e molto simpatica, nonché molto bella. Gli altri non li conoscevo, ma sicuramente passerò spesso a leggere i loro blog…

Annunci