Organizzazione impeccabile

Ieri mattina sono stato da uno di quei clienti che definisco “saltuari”, in quanto vado a trovarli una volta ogni tre o quattro mesi. Questo poi non ordina mai troppa roba, quindi non mi fa mai perdere troppo tempo. Almeno, mai fino a ieri…

Arrivato a destinazione ho trovato subito una sorpresa: toh, hanno messo l’insegna! Era ora, ci fosse stata la prima volta che li cercavo avrei preferito… Ho proseguito fino al cancello che conduce al magazzino, e qui ho trovato una grossa insegna: “Prima di entrare si prega di citofonare“. Beh grazie, finché tenete sempre il cancello chiuso fin lì ci arrivo anch’io… Son sceso dal camion e mi sono attaccato al citofono. Stranamente però non mi ha risponsto nessuno. Cercando di sbirciare dentro il magazzino ho visto gli operai al lavoro, quindi ho insistito su quel campanello, ma niente da fare. Dopo 3 o 4 tentativi andati a vuoto ho fatto due passi, raggiunto il citofono degli uffici e suonato a quello: mi ha risposto una donna, alla quale ho spiegato: “Ho suonato di là, ma non mi ha risposto nessuno“. E lei: “Ah… Sì, c’è il citofono guasto. Le apro io“. Vabbè, un cartello grande una casa che mi ordina di suonare ad un citofono guasto… 😯

Torno al mio camion: mi aspettavo di vedere il cancello già mezzo aperto, invece era ancora lì dove l’avevo lasciato. Ok, sarà questione di secondi… Passa un minuto… Due minuti… Tre minuti… Comincio ad innervosirmi… Dopo un po’ ho notato una ragazza bionda all’interno della proprietà avvicinarsi al cancello con un telecomando in mano: il suo sforzo però pareva vano, il cancello non si smuoveva affatto. Allora lei (che poi era la stessa persona che mi aveva risposto al citofono poco prima), scusandosi, mi ha chiesto di pazientare ancora un momento. Rientrata in ufficio, subito dopo il cancello finalmente s’è aperto.

In meno di un minuto sono entrato, ho scaricato e sono tornato al cancello, ma disgraziatamente l’ho trovato nuovamente chiuso. Il magazziniere però mi aveva suggerito di suonare il clacson per farmi riaprire, così ho dato aria alle trombe. Inutilmente: il cancello non batteva ciglio. Con quel pizzico di rabbia mi sono diretto in ufficio, e subito entrato mi son trovato di fronte una signora sulla sessantina, che, con tono e sguardo da signorina Rottenmeier, chiede conto della mia presenza negli uffici. Le ho spiegato il mio problema, allora lei mi ha mandato dalla signorina bionda di prima. Che, come mi ha visto, ha capito che volevo uscire: si è girata ed ha premuto un interruttore, sotto il quale stava scritto: “apri cancello magazzino“. Le avrei chiesto per quale motivo prima fosse uscita col telecomando, ma onde evitare inutili polemiche ho ringraziato e me ne sono andato.

Ora, voglio dire: passi il citofono guasto (nulla è indistruttibile), però un pelino più di organizzazione no? Che so, un cartello con scritto “citofono guasto, suonare in ufficio” e magari seguire i movimenti del camion in modo da potergli riaprire senza farne bestemmiare il conducente… Ma credo di aver avuto a che fare con persone che erano tutto, tranne dei missili d’intelligenza… 😕

Annunci

19 Risposte

  1. come in tutti i lavori…. ci vuole tanta pazienza! per te poi credo sia fondamentale…. visto che devi stare molto sulle strade, sorridici su!!! heay!!!

    p.s. ma anche tu hai il camion arredato con le lucine colorate e con il tuo nome nella targa?? qua da me ne vedo passare tanti così… baci baci!!

  2. Moka;
    no, il camion che guido appartiene al mio capo, perciò non ho potuto personalizzarlo più di tanto…

  3. Capita anche questo 🙂 Concordo con moka…fatti due risate e porta pazienza 🙂

  4. mi sa che avevano un cervello ogni 4 persone!!!

  5. Ciao Scorpio. Ti volevo dire che ho deciso di chiudere il blog. E’ una decisione maturata a lungo, il problema è che non riesco più a scrivere liberamente. Mi manca l’anonimato, mi leggono troppe persone che conosco e questa cosa mi toglie libertà e naturalezza.. Prima di andare però voglio salutare tutte le persone che mi hanno seguita in questo viaggio.. Ti auguro solo cose belle.
    Esilio..

  6. ho cambiato il mio indirizzo del blog

    morwsna.blogspot.com

  7. Giuy:
    già, anche perché non ho molte alternative…

    Coniglia:
    Perché, un cervello c’era?

    Esilio:
    mi spiace che tu abbia preso questa decisione, ma capisco le tue motivazioni. Sospettavo che avresti chiuso, ma speravo tu cambiassi idea. Comunque puoi sempre aprirne un altro, con un altro nome, così magari riesci a recuperare il tuo anonimato…
    In ogni caso, se ti va di passare da qui la mia porta è sempre aperta, anche in privato. Mi mancherai… Un abbraccio, e buona fortuna per il futuro.

    Morwsna:
    sai che ieri sera mi ero preso male che era sparito il tuo blog? Non farmi più prendere questi spaventi… 😆

  8. Nemmeno dei missili di efficienza e velocità, a quanto pare. 🙂

  9. Soprattutto queste cose capitano proprio quando uno ha fretta e fanno moooooooolto arrabbiare! Hai tutta la mia comprensione.

  10. Dyo:
    no, in effetti… 😕

    Laura:
    quella mattina non è che avessi tutta ‘sta fretta. Fortunatamente, altrimenti mi sentivano sbraitare…

  11. Carissimoooooooooooooooooo!!!!!!
    Sono tornataaaaaaaaa!!!!
    Baci baci!
    😀

  12. Angie:
    ehiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!! 😀 😀
    Che bello rivederti, passo subito a trovarti! 😀

  13. hi hi hi ….. salutino della buonanotte!! un bacio

  14. Moka:
    buona notte a te!

  15. Buona notte volante…

  16. Non dico que doveva star controllandoti per farti uscire ma se senti le trombe di un camion é ovvio che é quello di prima che vuole uscire.. baH!!!

    Un abbraccio Scorpio e non ci pensare 🙂

  17. Dyo:
    sono in ritardo per ricambiare la buona notte. Rimedio augurandoti buona serata…

    Morwsna:
    è probabile che non mi avesse sentito, magari sovrappensiero. Mica ci penso più comunque, non temere, anche perché ogni giorno ne vedo sempre una nuova (e leggerai la prossima…) 😉

  18. eheheheh Scorpio, io sarei diventata una belva!
    Va bene gli errori sul posto di lavoro, perchè non esiste la perfezione!…Ma quando la gente dorme mi sta profondamente sulle scatole!;)

  19. Guernica:
    dillo a me, che sono un pignolo di Serie A… 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: