Par condicio

L’altro giorno sono andato a caricare da uno dei miei soliti fornitori. Completato il carico mi son diretto verso la pesa, ma appena entrato nel piazzale ho notato che un altro camion aveva appena finito di caricare e stava giusto salendo sulla pesa. Pazienza, mi son detto, aspetterò due minuti…

L’attesa è durata quasi 20 interminabili minuti: l’autista ha spostato il suo camion dalla pesa solo dopo aver ricevuto la sua bolla, dopodiché è partito direttamente verso la sua destinazione. Liberatasi finalmente la pesa mi ci son parcheggiato sopra, e mentre entro in ufficio ho notato un altro camion uscire dal magazzino dirigendosi verso la pesa. Appena dentro l’ufficio il ragazzo mi ha pesato e mi ha pregato di spostare il camion poiché ce n’era un altro in attesa di pesare, ma la mia risposta è stata eloquente: “Non ci penso nemmeno!“. Nonostante l’insistenza del ragazzo mi sono rifiutato categoricamente di spostare il mio camion dalla pesa, finché è intervenuto il titolare dell’azienda a chiedere spiegazioni. Sono stato brevissimo: “Ho atteso quasi 20 minuti perché c’era la pesa occupata, ora quello dopo di me non può aspettare 5 minuti? Sta lì e aspetta anche lui!“. Il titolare, preso un po’ controtempo, non ha ribattuto, anzi s’è recato nell’ufficio bolle a chiedere spiegazioni.

Sono seguiti alcuni istanti infuocati, durante i quali il titolare e il suo dipendente hanno avuto una poco pacifica discussione. Poi il capo è tornato da me e scusandosi mi ha nuovamente chiesto di spostare il mio camion. Ho accettato le sue scuse, ma mi sono rifiutato di liberare la pesa: “Quando avrò la mia bolla me ne andrò, come ha fatto quello prima di me. Fino ad allora il camion resta lì, e quello dietro aspetta. Che cavolo, sarò mica appena io a dover perdere ore ad aspettare i comodi altrui…“. Allora il titolare, rassegnato, se n’è andato senza aggiungere altro. Dopo meno di un minuto la mia bolla era già pronta e firmata, ma mentre esco il ragazzo mi fa: “Però non si fa così…“. E io: “Così come? Quando c’ero io ad aspettare 20 minuti non hai fatto spostare il camion, però mi devo spostare io che ho la bolla pronta in tre minuti… Guarda, fai almeno silenzio che fai più bella figura…“. Il ragazzo non ha ribattuto, e io me ne sono andato.

Io non ho mai problemi a spostare il camion dalla pesa, nemmeno se so che avrò la bolla in meno di un minuto, ma quando sono in giro per lavoro pretendo anche di essere trattato come gli altri. Oppure pretendo che gli altri vengano trattati come me…

Annunci

18 Risposte

  1. Diciamo che sei stato fin troppo signore. E hai fatto benissimo.

  2. bravo, fatti rispettare. noi italiani abbiamo una cultura di tollerare piccole ingustizie come questa – piccole ma umilianti – che poi ci porta a subirne di grosse.

    PS: controlinkato nel mio blogroll italiano come “IL TATO”

  3. io non capisco queste cose… perché si chiude un occhio per certe persone e non per altre… non capisco

  4. Hai ragione..nella vita povero chi non si fà rispettare..il mondo è dei forti e prepotenti..continua così!
    Bacione!
    🙂

  5. hai fatto benissimo, io odio queste cose!!!

  6. Carmen:
    troppo signore, dici? Forse sì: in fondo non ho insultato nessuno… 😉

    Miss Welby:
    più che tollerare, subire passivamente. Ho visto il link, grazie…

    Morwsna:
    credo si chiamino simpatie, o qualcosa del genere… 😕

    Angie:
    come diciamo noi qui a Brescia: a dì sèmper de sé se ‘l ciàpa ‘nd’el cül (a dire sempre sì lo si prende nel cxxo)…

    Coniglia:
    le odio anch’io… 🙂

  7. Io mi sarei arrabbiata. Chiunque si sarebbe arrabbiato. Figurati l’orso Germano…

  8. Dyo:
    l’orso Germano mi è stato maestro per occasioni come queste… 😉

  9. ben detto Tato!!

  10. Bravo Scorpio, così si fa!! 😉

  11. Moka e Laura:
    grazie! 😉

  12. Ehhh che vuoi farci???
    Ci vuole la SANTA PAZIENZA!!!!!!!!!!

    Vediamo un po’ il contatto che ti aggiungo!;)

  13. Guernica:
    la pazienza non è mai abbastanza però… 😐
    Ti aspetto su msn… 😉

  14. E un po’ avevi pure voglia di puntare i piedi. Però a volte ci vuole.

  15. Alianorah:
    dopo 20 minuti ad aspettare che quel camion si spostasse da lì, chi non avrebbe avuto voglia di puntare i piedi?

  16. ben fatto scorpio, ogni tanto bisogna tirar fuori gli artigli!
    ciaooooo

  17. Mat:
    nel mio caso, più che gli artigli sfodero chele e pungiglione… 😆

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: