Concorso di poesia

In questi giorni partecipo ad un concorso di poesia organizzato da Moka. Se qualcuno di voi fosse interessato può cliccare sul bannerino qui sotto. Naturalmente, i vostri voti sono sempre graditissimi… 😉

vota la mia poesia !

Ringrazio in anticipo tutti coloro che parteciperanno, ma soprattutto tutti coloro che voteranno la mia composizione…

San Valentino

orsetti-05.jpg
S’alza la Luna
nel cielo di Ponente.
Guarda in basso
nel suo levarsi
sembra quasi vegliare
su quanto di più prezioso
c’è
sulla Terra.
Non smettere mai
di essere come sei
perché la Luna
veglia proprio
su di te.
Buonanotte.

15/06/1996

Dedicata a tutti coloro che oggi passeranno una giornata speciale con la persona che amano. Buon San Valentino a tutti voi!

30/10/1980-30/10/2007

27 anni fa
nasceva
uno splendido fiore
che troppo presto
è stato strappato
alla vita.
Dopo 10 anni
è ancora vivo in me
il ricordo
di quel fiore.
Buon compleanno,
Silvia.

Di fronte al mare


Sono qui
piccolo
di fronte al mare.
E di fronte
a questa immensità
mi accorgo
che il tempo vola
e che presto
sarò con te.
Ma la nostalgia
che è in me
lotta contro tutto
e le ore
non passano mai.
Non mi resta
che vivere
di speranza.
Prima o poi
ogni dolore
passerà.

6 febbraio 2000

Vivo…

 rose-rosse.jpg

Vivo
in costante attesa
di un evento
in grado
di scaldarmi il cuore.

Vivo
una profonda solitudine
che mi ha portato
lontano
dal mondo.

Vivo
nel mio passato
mai dimenticato
mai sopito
mai rinnegato.

Vivo
nel ricordo
di una carezza
di un sorriso
strappato alla vita.

Vivo
nel sogno
di ritrovare
quella carezza
quel sorriso.

12 settembre 2005

Nella nebbia


Sale la nebbia
fredda e pungente.
Delicata rugiada
ricopre le foglie
rendendole pesanti.
Cade una goccia
su di un moscerino
che solo
cerca la strada
che lo riporta
a casa.
Un cammino difficile
in mezzo alla nebbia
la strada non sa
certo s’è perso
ma non molla
perché sa
che laggiù
qualcuno lo aspetta.
Non ha più forze
ma continua a vagare.
Ogni tanto
dei fiori lo vedono
e gli indicano
la direzione
ma la sua casa
è troppo lontana
non ce la fa più
a volare
ma non s’arrende
perché sa
che laggiù
non vi sarà nebbia
né pesante rugiada.
potrà essere
di nuovo felice
e potrà
tornare a volare. 

C’era una volta

C’era una volta
un uomo triste e solo.
Vagava fisso
lo sguardo a terra
a cercare un perché.
In lui
non c’era rancore
non c’era rabbia
ma il suo orgoglio era ferito
ormai nessuno
lo considerava più
per quello che era
o che poteva essere:
un uomo.
E nel suo cuore
si celava tanta sofferenza.
Il suo orgoglio era ferito
il morale distrutto
la gente lo ignorava
perché non contava nulla.
Era solo un povero Cristo
mai toccato dalla fortuna.
E tutta l’amarezza
lo portava a vagare
senza una meta fissa.
Il mondo è grande
il mondo è vario
ma lui doveva trovare
una meta
per non finire allo sbando.
Un giorno incontrò
una donna
si innamorarono
e lui di colpo
si mise alle spalle
tutta la sofferenza
ritrovò l’orgoglio
perché finalmente
potè scoprirsi
importante
per qualcuno.
E il passato
diventa solo una triste pagina
da lasciarsi alle spalle
ora una nuova vita l’attende
una vita di sorrisi
e soddisfazioni.
Nella speranza
di non svegliarsi mai più
da questo magico sogno.
 

28 luglio 2003

Quando ti senti sola

Il video non è proprio quello originale, ma non ho trovato altro sistema per farvela sentire…

Quando ti senti sola
Piccola e più indifesa
Con i pensieri in gola il cuore che ti pesa
Tu sfogati e dimmi tutto vuota le tue soffitte
Tirami giù dal letto anche se è mezzanotte
Quando ti senti sola mi sento solo anch’io
Lascia il tuo nido e vola piccolo amore mio
Quando ti senti sola, sola davanti a tutti
Dentro quell’armatura piangi con gli occhi asciutti
Son lacrime senza sale per non soffrire ancora
Forse fa meno male ma ti ritrovi sola
Libera o prigioniera salvati insieme a me
Quando ti senti sola io sono come te…
…Io sono come te…
E quando ti senti sola parlano solo gli occhi
Fiore di primavera sotto la neve a fiocchi
Quando ti senti sola tu scappa vicino a me
Fuori dal nido e vola portami via con te…
Compri dolci e biancheria per sentirti amata e vuoi
Che ogni notte tua sia mia nel buio come piace a noi
E quando il mondo si scolora…
… io non ti lascio sola con gli occhi innamorati
in questa vita dura noi come due banditi
disposti a rubare il sole per allungare un giorno
e mentre avanza il mare ho le tue braccia intorno
quando ti senti sola stringiti forte a me
io sono sulla riva per sempre vicino a te…
…quando ti senti sola…
sei tu la mia ferita l’alba di un’altra vita
quando ti senti sola mi sento solo anch’io
lascia quel nido e vola piccolo amore mio

(ORO – Quando ti senti sola)

Scendeva la pioggia


Scendeva la pioggia
silenziosa
senza sosta.
Un giovane moscerino
vagava
in cerca di un riparo
da quel pianto
del cielo
ma in quel grande giardino
non c’era
un rifugio sicuro.
Ad un tratto
una voce
lo chiamò
lui si girò
e non vide nulla
ma la voce
continuava
a chiamarlo.
Lui non riusciva
a capire
da dove proveniva
quella voce
ma si fidava
si voltò ancora
e vide
una rosa.
In quel momento
quel fiore meraviglioso
sbocciò
mostrando tutta
la sua bellezza.
Il moscerino
si posò
e la rosa
delicatamente
chiuse i suoi petali
intorno a lui
proteggendolo
dalla pioggia
e dal freddo.
Il moscerino
si addormentò
felice.
Smise di piovere
il moscerino crebbe
diventò calabrone
ma rimase sempre
accanto alla sua rosa
per proteggerla
e sostenerla.

Un ricordo lontano

Sono sdraiato
immerso nel verde
di fronte alle stelle
e la Luna
mi parla.
Davanti ai miei occhi
in un breve istante
scorre
la mia vita
il mio passato
e il mio presente.
Ogni minuto
ogni istante
trascorso con te
diventa un’immagine
ferma
nella mia mente
e nel mio cuore
e in questa pace
mi sembra
di toccarti
e abbracciarti.
Vivo un sogno
che però
finirà presto
consapevole però
che dentro di me
il tuo ricordo
non finirà
mai.

21 marzo 1998